L’Italia a tutto gas: i rischi della Strategia Energetica Nazionale

concentrazione GHG

Il contesto.  L’ultimo bollettino della World Meteorological Organization ci dice che la concentrazione di gas serra in atmosfera nel 2016 ha raggiunto le 403,3 ppm, che rappresentano il valore più alto degli ultimi 800.000 anni; voi penserete giustamente che sia una … Continua a leggere

L’ultimo bluff della crescita infelice

treno

La maggioranza degli economisti, seguaci della dottrina che sostiene non esista altra via per produrre benessere al di fuori della crescita continua dei consumi, di fronte ai dati sulle crescenti disuguaglianze di reddito, ad una crisi economica che tarda a … Continua a leggere

L’illusione della crescita che danneggia il benessere

cultura dello scarto

L’attuale crisi economica è il frutto di uno degli aspetti più irrealistici dell’attuale modello di sviluppo. Se il prodotto lordo (PIL) non cresce con sempre maggior velocità il sistema finanziario e il sistema produttivo vanno in affanno con tutta una … Continua a leggere

La rivoluzione delle isole minori

ISOLA-Ventotene

Le piccole isole rappresentano geograficamente ciò che in una prospettiva di economia circolare dovrebbero essere gli ambiti territoriali ottimali di pianificazione sostenibile: territori omogenei nei quali modulare lo sviluppo valorizzando al massimo le risorse locali. La piccola isola rappresenta una … Continua a leggere

Il vecchio e il bambino: oltre il catastrofismo demografico

vecchio e bambino

Non è la prima volta che il mondo politico va in confusione parlando di demografia, compiendo una serie di semplificazioni improprie sia sul piano tecnico che sul piano etico. Abbiamo sentito il Ministro Lorenzin usare termini catastrofisti come: “apocalisse”, “saremo … Continua a leggere

Referendum trivelle: cosa si nasconde dietro il SI e il NO

piattaforma

Durante l’ultima conferenza sul clima, svoltasi a Parigi nel dicembre scorso, tutti i Paesi del mondo si sono impegnati a fare in modo che l’aumento delle temperature globali non superi i 2°C, e possibilmente nemmeno 1,5°C, valori oltre i quali … Continua a leggere