UnderWaterFront: viaggio nella vita sommersa del porto

Come ente pubblico di ricerca (Istituto di Scienze Marine – CNR) abbiamo organizzato per tutta la durata del Festival della Scienza di Genova con il patrocinio della Capitaneria di Porto e il Distretto Ligure delle Tecnologie Marine il laboratorio didattico:

Locandina della manifestazione (scarica il pdf qui)

Un evento di intrattenimento scientifico ideato e realizzato dal mio gruppo di ricerca in collaborazione con Sopra e Sotto il Mare e il Servizio Marittimo del Tigullio, che prevede un’immersione virtuale alla scoperta della sorprendente biodiversità presente tra i fondali e le infrastrutture sommerse del Porto di Genova.

Grazie a un’innovativa tecnologia di trasmissione del segnale video e audio di un operatore subacqueo in immersione invierà, nella Sala Leonardo dell’Area della Ricerca del CNR di Genova dove è stato allestito il laboratorio, immagini e suoni documentando in diretta le associazioni biologiche più caratteristiche e peculiari che colonizzano i fondali e le infrastrutture sommerse di un porto.

I biologi marini di ISMAR, con questo sistema illustreranno gli organismi animali e vegetali che si incontreranno durante l’immersione interagendo con un collegamento audio-video con il subacqueo. Anche i partecipanti (specialmente scuole) potranno interagire con l’operatore subacqueo, ascoltare la sua voce e guidare le riprese video creando così un vero e proprio documentario ”in diretta”della biodiversità marina del porto di Genova.

Contestualmente, grazie ad una serie di microscopi collegati con un maxi-schermo, i ricercatori accompagneranno i visitatori direttamente all’interno di una goccia d’acqua di mare per osservare i microrganismi che affollano le nostre acque e che costituiscono la “biodiversità invisibile” del nostro mare spiegando, attraverso una semplice presentazione multimediale,  come semplici interazioni tra “invisibili microrganismi” sia la base per il fondamentale funzionamento del “motore biologico” in grado di sostenere l’intero ecosistema Terra.

Il laboratorio allestito nella Sala Leonardo dell’Area della Ricerca del CNR di Genova (Foto E. Renda)

Da poco abbiamo appena concluso il secondo giorno di attività ed è stata una sorpresa collettiva scoprire che, contrariamente a quanto si potesse immaginare, anche nelle scure acque di un porto esiste una sorprendente biodiversità che merita di essere documentata e conosciuta.

Probabilmente da ora in poi osserveremo con occhi diversi le buie acque del “mare di città”.

6 commenti per “UnderWaterFront: viaggio nella vita sommersa del porto

    • Grazie Davide. In effetti anche le persone che in questi giorni hanno partecipato sono rimaste molto colpite dall’iniziativa.
      Inoltre abbiamo veramente scoperto una biodiversità impensabile per un ambiente antropizzato come il porto…nei prossimi giorni
      farò un post con un resoconto e qualche immagine video. MF

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *


*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>