Chi Sono

Deborah AnnolinoGiornalista Multimediale con un fiuto particolare per le buone notizie.

Ogni giorno la mia mission è costruire, grazie ad una rete di stakeholders e testate giornalistiche virtuose, una comunicazione ecosostenibile che fa bene a tutti, in particolare al Pianeta.

Mi occupo di Uffici Stampa per aziende e associazioni per le quali contribuisco ad una narrazione editoriale positiva e “costruttiva”. In questo blog vi racconto l’impegno divulgativo di Ecovillaggio Montale, ecoquartiere in provincia di Modena simbolo di benessere e innovazione dell’abitare, ma anche di buone pratiche, per favorire uno sviluppo in chiave sostenibile e fortemente interconnesso con il territorio e le istituzioni.

In questi anni di attività a Bologna ho imparato che è possibile fare ecosostenibilità attraverso il Design Made in Italy. Una testimonianza diretta proviene da BioStile specializzata in progetti estetici e funzionali per la salute dell’ambiente. Nel frattempo ho acquisito un nuovo atteggiamento progettuale grazie a PASSIVHAUS standard costruttivo che da qualche decennio anche in Italia ha avviato una rivoluzione silenziosa nel campo dell’edilizia sostenibile.

Giorno dopo giorno ho la fortuna di conoscere e raccontare, oltre che toccare con mano esperienze sempre nuove e innovative ispirate alla green economy. Fare impresa di buone notizie è un dovere per chi si occupa di informazione. Comunicare rende felici è il motto dello Studio AD Communications di cui sono ideatrice e alla luce del mio percorso aggiungerei che a rendere felice è “l’impresa del bene” condivisa.

Una sfida editoriale, dedicata e condivisa insieme alla forza, creatività e professionalità di tutti coloro che contribuiscono verso nuovi sviluppi per il nostro Paese.

Il 2018 sarà un anno di impegno comunicativo anche verso gli amministratori di condominio. Condominio News è l’house organ che sotto la mia direzione ha acquisito veste ed impronta green, per valorizzare il “bene comune” sensibilizzando la categoria immobiliare, dal gestore, ai fornitori ai condomini ad adottare un modello abitativo ispirato e connesso ad un’economia di tipo circolare.

Su questo mondo ci sarebbe tanto da aggiungere, sono convinta che uno strumento di informazione come questo possa può diventare una piattaforma di confronto e scambio per le organizzazioni e gli operatori dell’impresa del bene.