Disinfezione di Acqua (e non solo!) in Honduras: l’esperienza di Aurora

di Aurora Egea Ramirez

 

 CIMG5111

Dal giorno in cui Oriana mi ha parlato del CIRPS e della missione che ha fatto con loro in Chiapas, ho saputo che prima o poi avrei partecipato anch’io ad una di esse. Una delle motivazioni principali che mi ha spinta a studiare ingegneria è stata la possibilità di poter contribuire in posti dove sia realmente necessario. Riuscire a creare alternative rispetto allo sviluppo presente nei paesi occidentali, con le informazioni che abbiamo ora. Questo è ciò che ho capito che realizza il CIRPS, portando avanti progetti di energia rinnovabile, e ciò che mi ha spinta a partecipare ad una sua missione.

 

Quando mi hanno parlato dell’OSEC sono rimasta piacevolmente colpita, produrre cloro con acqua, sale e sole. Come con una buona e semplice idea si possa soddisfare un bisogno sfruttando numerosi vantaggi sia sul piano ecologico, sia economico e politico. E poi, quando mi è stato riferito che l’idea era portare l’osec a un gruppo di donne ex combattenti in El Salvador, ho quasi comprato il volo per la settimana successiva. La missione terminava con il passare per l’Honduras, dove dovevamo collaborare con le Nazioni Unite e con Carlo Tacconelli su alcuni progetti.

 

CIMG5102

I primi di ottobre del 2012, io e la mia amica Maria siamo arrivate in Honduras, dove siamo rimaste un mese e mezzo tra la capitale e le comunità realizzando il progetto di un piccolo impianto di rifornimento idroelettrico nella Moskitia e una licenza ambientale per un progetto di urbanizzazione in Choluteca. L’Honduras se mi ha messo molto dentro, la sua natura, la gente, la energia che si respira lí… So per certo che è una cosa che si può capire solo andando lì e sentendolo. Inoltre, in El Salvador abbiamo portato l’OSEC e abbiamo formato dei gruppi affinché imparassero ad utilizzarlo. Andare in El Salvador, con la sua storia recente di rivoluzione, raccontata dagli/lle  ex combattenti/e nelle comunità e conoscere SERCOBA, un’associazione che lavora con 54 comunità e che lavora per generare un cambiamento dalla base, è stata una grande lezione ed esperienza di vita.

 

CIMG4655

La missione col CIRPS mi ha dato la possibilità di rimanere in Honduras per 3 mesi in più, questa volta all’interno di una comunità per fare tra altre cose progetti di costruzione di case. Questa esperienza mi ha permesso di conoscere in modo più approfondito la realtà di una comunità del paese, sia dal lato migliore: l’assoluta bellezza del caribe, gli alimenti della pachamama, la gioia e l’intensità con cui si vive lì ogni momento… sia dal lato peggiore: la violenza e la povertà cui si è soggetti.

 

Per concludere, è stata un’esperienza molto intensa e è valsa la pena viverla a molti livelli. Un modo di conoscere Centro América davvero interessante, conoscendo la realtá del paese e provando a offrire qualcosa allo stesso tempo, noi che veniamo di occidente e di avere molte piú opportunitá e possibilitá che la maggior parte di gente che sta lá.

 

CIMG5976 DSC03898

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *


*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>