Progetto sostenibile in una comunità rurale dell’Africa Orientale elaborato dagli studenti del Field Study Abroad

Di Giacomo Quattrucci


Il Field Study Abroad è un progetto formativo interterdisciplinare di ricerca scientifica, cooperazione internazionale e attività di volontariato, gestito dal Cirps e da Tecnologie Solidali onlus, che si concretizza attraverso la partecipazione di ricercatori e studenti a progetti di sviluppo sostenibile in aree rurali in Italia, in Centro America e Africa. Dal 28 dicembre 2017 al 26 gennaio 2018 si è svolta la decima edizione del corso in Africa Orientale (Uganda, Rwanda e Kenya).
Tra i vari studi di fattibilità elaborati durante l’ultima edizione, gli studenti si sono dedicati alla progettazione di piccoli sistemi alimentati da energia pulita nel distretto di Gatsibo situato a nord-est di Kigali in Rwanda, per dare agli agricoltori l’elettricità e le attrezzature necessarie ad implementare il business del mais.

Schermata 2018-02-07 alle 16.37.01

Il progetto mira a superare le difficoltà che le cooperative di agricoltori incontrano nell’essiccare il mais durante il periodo delle piogge che coincide a gennaio con quello di raccolta, ad ottimizzare l’irrigazione dei campi specialmente nel periodo secco (da Aprile fino a Settembre) e ovviamente a portare l’elettricità alle comunità rurali la cui principale attività è proprio l’agricoltura.

2_IMG-20180206-WA0019

L’idea nasce dall’opportunità data dal Ministero dell’agricoltura locale (MINAGRI) che nel 2014 ha lanciato PASP (post-harvest and agribusiness support project), un programma di investimenti che con l’aiuto del settore privato mira a sviluppare infrastrutture post-raccolta, attrezzature per lo stoccaggio (ad es. impianti di essiccazione), capitale circolante per gestire le infrastrutture (ad es. elettricità, trasporti) e piccoli beni produttivi (ad esempio attrezzature agricole, comprese le macchine agricole).

3_20180110_124306

Durante il X FSA, in particolare a Gennaio 2018, gli studenti hanno raccolto i dati necessari allo sviluppo del progetto intervistando più di una cooperativa agricola, e iniziato a dimensionare l’impianto solare e le utenze. Il progetto prevede per ciascuna cooperativa: l’installazione di un impianto fotovoltaico, un essiccatore e un sistema di pompe per l’irrigazione.
Nella foto che segue sono presenti gli studenti che hanno avviato il progetto durante il X FSA (Da sinistra verso destra: Carlotta Coffaro, Emanuele Dominici, Paolo Cherubini, Giacomo Quattrucci e Giandomenico Corcione).

4_people

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *


*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>