L’auto prodotto obsoleto. A meno che non sia a basso impatto. Parola del Ministro Clini

Qualche giorno fa il Ministro Clini durante un convegno su trasporti verdi e sviluppo compatibile ha dichiarato:
“Siamo di fronte a un superamento dell’età dell’auto. E’ improprio parlare di crisi del settore. E’ un prodotto progressivamente obsoleto. Una transizione verso una mobilità a basse emissioni di carbonio, gestita con intelligenza può rappresentare un miglioramento ambientale e delle condizioni di vita dei cittadini, e un’opportunità strategica per l’economia italiana.”
“….Difficile che in Europa ci sia un mercato auto per coprire ‘distanze di 400-500 km”, continua Clini, per il quale era una cosa possibile per questo tipo di spostamento ”40 anni fa”, ma ”oggi e’ molto raro”. Le auto, prosegue il ragionamento del Ministro, vanno bene ”soprattutto per piccole e medie distanze: le auto elettriche e anche quelle ibride sono tarate su medie distanze; su questo Fiat ha uno dei progetti piu’ interessanti in Europa”. Inoltre, ”la discussione si sta spostando non solo sulle caratteristiche tecnologiche delle auto ma anche sui materiali”.(Fonte ANSA)
Eccoci qua. Parola di Ministro. La dichiarazione è quasi passata sotto silenzio dai giornali. Tranne il Fatto Quotidiano e qualche riga su corriere motori.
Parliamo dello stesso Ministro Clini, ex-direttore del ministero, che l’8 ottobre del 2012 dichiarava che avrebbe volentieri aperto un tavolo con la FIAT su un piano di auto elettriche e ibride sul modello tedesco di una nota marca automobilistica. Nello stesso intervento il Ministro aveva anche “preso atto che ci sono delle case automobilistiche europee che hanno valori positivi pur in una situazione di crisi grave” per il settore automobilistico, “soprattutto grazie agli investimenti fatti nel settore delle auto elettriche e della trazione ibrida. Credo che questo sia un segnale che debba essere colto anche da Fiat”.
A questo punto nasce spontanea la domanda: qual è il piano della FIAT così interessante da essere citato?
Per ora non saprei dirvelo. Ho pensato di essermi persa qualcosa e sono andata a controllare in internet: le uniche notizie che escono quando inserisci su google “fiat auto elettriche-ibride” sono relative alla notizia del Ministro che si rende disponibile per un piano di elettriche e ibride qualora la FIAT lo presentasse. Non ho lo scoop e mi dispiace, ma forse qualcosa bolle in pentola e anche la casa italiana sta meditando di gettarsi nella mischia della sostenibilità?
Comunque la si voglia vedere, io lo interpreto come un segnale positivo che si inserisce nella linea già avviata grazie agli incentivi per le auto a basse emissioni ambientali. Il sito del Ministero dedicato agli incentivi statali è stato presentato qualche giorno fa e lo trovate a questo indirizzo: www.bec.mise.gov.it.
E’ fatto molto bene, facile da utilizzare e chiaro, e i rivenditori si possono iscrivere on line.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *


*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>