EALP è la charity partner del Giro d’Italia 2015

GIROLOVESWWFIl Giro d’Italia (in programma dal 9 al 31 maggio) ha da tempo capito che non può prescindere dal valore sociale di uno degli sport e dei mezzi più popolari (ciclismo e bicicletta), esaltando la componente ambientale che inevitabilmente viene associata a questi.
Del resto si è parlato spesso, anche se sommessamente, degli effetti (nefasti dal punto di vista ambientale) sulle nostre montagne dal passaggio di una tappa del Giro. In una delle mitiche tapp sullo Zoncolan, qualche anno fa, fu calcolata la presenza di circa 500.000 tifosi. Lasciamo immaginare quale fosse il campo di battaglia alla sera.
Quest’anno gli organizzatori del Giro hanno scelto di sostenere il Programma Europeo delle Alpi del WWF (EALP) come charity partner ufficiale per l’edizione 2015. EALP è un programma promosso dal WWF Internazionale il cui scopo è la conservazione degli habitat e delle specie alpine e la gestione sostenibile delle risorse naturali secondo un approccio sovranazionale.
Le Alpi legano WWF e Giro d’Italia in maniera sostanziale: EALP si occupa della conservazione dell’intero arco alpino, uno scenario meraviglioso che non solo ha reso indimenticabili alcune imprese dei più grandi corridori della storia, ma è anche un importante patrimonio di biodiversità che il Programma Alpi del WWF da sempre protegge.
WWF EALP e Giro d’Italia insieme per il lupo e la sostenibilità
Il primo obiettivo della partnership è rendere la Corsa Rosa più sostenibile a livello ambientale. Tramite la collaborazione tra EALP e Giro l’inevitabile impatto che ogni grande evento sportivo porta con sé sarà significativamente ridotto nell’arco dei prossimi cinque anni.
Il secondo obiettivo è la salvaguardia del lupo; oggi il lupo è protetto dalla legge italiana e dalle direttive comunitarie, ma è ancora malvisto da chi vive la sua presenza come una minaccia per le proprie attività. Il WWF si pone da sempre come mediatore con l’obiettivo di facilitare la convivenza tra uomo e lupo attraverso l’organizzazione di incontri a livello locale tra i diversi portatori d’interesse e la fornitura di strumenti adatti, come recinzioni elettrificate e cani da guardiania (cani addestrati per tenere le greggi sotto controllo) per permettere ai pastori di difendere efficacemente le proprie greggi.
Sergio Savoia, direttore del Programma Europeo delle Alpi del WWF, ha confermato che “il legame col Giro d’Italia si poggia su 3 pilastri: migliorare la sostenibilità ambientale della Corsa Rosa, proteggere il lupo e diffondere nelle giovani generazioni la cultura del rispetto tra uomo e lupo.”
Dal punto di vista pratico le azioni di salvaguardia dell’ambiente alpino si concretizzeranno attraverso l’attività del WWF EALP finanziate attraverso la Rete del Dono e Charity Stars. I fondi raccolti verranno utilizzati esclusivamente per attuare progetti sul campo in favore della convivenza tra uomo e lupo.
Rete del Dono è una piattaforma di crowdfunding per la raccolta di donazioni online a favore di progetti d’utilità sociale ideati e gestiti da organizzazioni non profit. Donando almeno 25 €, WWF EALP regala un peluche di Wolfie, la nuova mascotte del Giro d’Italia.
Partecipando alle aste su Charity Stars è possibile entrare in possesso di oggetti unici, esperienze e memorabilia appartenenti a ciclisti e personaggi famosi che appoggiano la campagna Giro Loves WWF.

La campagna in rete

www.amicidellupo.it
www.retedeldono.it/progetti/wwf/progetto-lupo
www.charitystars.com/project/diventa-amico-del-lupo
www.facebook.com/amicidellupo
@amici_lupo
#GiroLovesWWF

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *


*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>