PLASTICHE ANCHE NELLE PALLE DI NETTUNO

_DSC0445Le Egagropile, anche dette palle di nettuno o polpette di mare, sono quelle palline pelose portate sulle nostre spiagge dalle mareggiate. La loro origine è da attribuire alla degradazione dei rizomi e delle foglie della Posidonia oceanica, pianta marina (attenzione: non alga), endemica del Mediterraneo, caratterizzata dalle lunghe foglie e dalla presenza in vaste praterie comprese fra qualche metro e qualche decina di metri di profondità.

Processi naturali complessi (idrodinamicità, morfologia del fondale, etc) concorrono alla loro formazione e diffusione sulle nostre spiagge.

Una volta seccate sono “gomitoli” praticamente impenetrabili ma durante la loro formazione possono incorporare quello che trovano sul fondo.

Uno studio condotto da ENEA e Università Roma 3 (vedi qui) ha rilevato che durante la loro formazione le egagropile possono inglobare anche frammenti di plastica e microfibre (quelle rintracciabili negli scarichi delle lavatrici). La maggior parte di egagropile con microfibre sono state rinvenute (guarda il caso) in prossimità delle foci di fiumi dove scaricano depuratori di acque reflue urbane. Abbiamo trovato plastiche e microfibre in oltre il 50% delle egagropile prelevate in un paio di spiagge laziali. Curiosamente le dimensioni e la forma delle plastiche trovate all’interno delle egagropile sono simili alle fibre che costituiscono la “palletta pelosa”. I polimeri maggiormente presenti nelle egagropile sono Polietilene (frammenti di buste) e Nylon (frammenti di reti e fili da pesca) mentre le fibre sono costituite da intrecci di Poliestere, poliammide, PET e cotone.

È la prima volta che vengono trovate plastiche all’interno di questi materiali di origine naturale, pertanto, grazie a Goletta verde di Legambiente, abbiamo avviato una campagna di raccolta lungo le spiagge italiane. A breve sapremo se si tratta di un fenomeno isolato o esteso al punto da considerare le palle di nettuno un modo per valutare l’entità della diffusione di plastiche in ambiente marino. Le prime egagropile arrivate in laboratorio purtroppo non lasciano dubbi sull’entità del fenomeno.

3 commenti per “PLASTICHE ANCHE NELLE PALLE DI NETTUNO

  1. Gentile Signore / a

    Sono un consulente finanziatore e di investimento per gli individui, le piccole imprese, investimenti personali ecc …
       Quindi, voi che siete alla ricerca di finanziamenti per la realizzazione del tuo business, un progetto che ha bisogno di soldi per altri motivi. Spero e noi ci metteremo d’accordo e capirsi meglio. Si prega di contattare l’indirizzo e-mail: pillebournon@gmail.com
    Spero di avere presto vostre notizie.
    Cordiali saluti

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *


*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>